Mar y Culturas (Mare e Culture) è l’argomento su cui tratta la festa più importante della capitale grancanaria. L' allegoria ha messo assieme due proposte cittadine: il mare e l’impero inca. Inoltre il messaggio ha rafforzato il marchio turistico della nostra città: Las Palmas de Gran Canaria, città di mare e culture.

Locandina

Ruymán Rodríguez Batista

Su uno sfondo nero, una sardina sommersa a forma di piuma di carnevale emana delle onde che rappresentano le diverse culture che sono state presenti nella città durante la sua storia. L’autore della locandina vincitrice, Ruyman Rodríguez Batista, è un giovane disegnatore molto vincolato alle feste.

Palcoscenico

Hamid Blell e Víctor Medina

Il palcoscenico del carnevale 2011 di Las Palmas de Gran Canaria simulò un tempio delle culture nella profondità del mare. La scenografia carnevaliera rappresentava una civiltà caduta insediata in cinque enormi colonne a modo di pilastri della cultura.

Discorso d’apertura

Juan Cruz

Il giornalista e scrittore canario diede il via alle feste il 18 febbraio sul palcoscenico di Santa Catalina. Gli spettatori si godettero un discorso ricco di contenuto.

Reina (Regina)

Laura Ojeda

Laura Ojeda ha occupato il trono del Carnevale di Mare e Culture. La fantasia ¡Soy Gran Canaria! (io sono canaria) disegnata da Fernando Méndez per il Centro Commerciale Alcampo-Telde fu quella premiata dalla giuria.

Drag Queen

DRAG SÉREGON, Juan Miguel Sosa

L’Atlante vizioso, o viziosa, con la sua interrogazione fece vincere il titolo di ‘Drag Queen 2011’ di Las Palmas de Gran Canaria a Séregon, che rappresentava la Roca Negra Hotel Spa.

Gran Dama

Lucía González Gopar

La corona di Gran Dama del Carnevale di Mare e Culture andò a Lucía González Gopar con la fantasia La Edad de Oro (l’età d’oro), di Santiago Santana e Mary Patrón per il Club de Mayores Félix García.

Reina infantil (Regina dei bambini)

Selena Pérez Suárez

Emersa dal mare per unirsi al Carnevale, è la fantasia disegnata da Rafael Déniz, Rosa Montesdeoca e Mariola Déniz per Selena Pérez Suárez, Regina Infantile delle feste che ha sfilato rappresentando Oh, Sole Mío La Puntilla, Media Publicitaria Canaria e Gym Perdomo.

Murga

Los Chancletas

Los Chancletas hanno vinto il Primo Premio per l’interpretazione del concorso delle murgas. Questa filarmónica, formata nel 1980 da un gruppo di amici di La Isleta, è diventata il migliore gruppo del Carnevale di Mare e Culture.

Comparsa

Aragüimé

La comparsa Aragüimé ha vinto i primi premi per l’interpretazione e costume nel Carnevale 2011.

Comparsa infantile

Kisamba

La comparsa Kisamba ha vinto il primo premio per l’interpretazione, aveva già vinto questo premio nel 2010.

Concorso di Trucco Corporale

José Saavedra

La creazione di José Saavedra, illustrata nel corpo di Toni Guerrero rappresentando la Academia Telde, ha vinto il primo premio del trucco corporale del Carnevale di Las Palmas de Gran Canaria, un concorso che continua a sorprendere in ogni edizione per la bellezza e l’originalità dei suoi partecipanti.

Concorso di maschere

Carmen Suárez Carrillo e Amanecer Rociero

La fantasia “A pulpiar a Las Palmas” di Carmen Suárez Carrillo ha vinto il premio Juanito el Pionero, il primo nella categoría individuale. Nella categoria di gruppo ha vinto Amanecer Rociero, con 60 membri, con la fantasia Amanecer Marinero (risveglio marinaio), un disegno di Pilar López, Josefa de la Virgen Blanco e Carmen Ruano.

Carnevale Canino

Pancho e Cloe

L’inglese Pancho, caratterizzato come Grumete e presentato da Manuel Mireles Romero, vinse il trofeo al Comportamento ed il trofeo alla Simpatia; la piccola chihuahua Cloe e la sua padrona Yaiza Quevedo Martín ottennero il trofeo all’Originalità con la fantasia Úrsula attacca la Sirenetta sotto il mare.